RITIRO SPIRITUALE
PER I VESCOVI
2019

È desiderio di Papa Francesco che ogni anno venga offerta un'occasione di incontro e di Ritiro Spirituale ai Vescovi che compiono cinque e sei anni di consacrazione.

 

Nel 2019 quest'attività si svolgerà dal 19 agosto al 2 settembre per i Vescovi consacrati negli anni 2013 e 2014. L'incontro è strutturato in due tempi: una prima parte di scambio fraterno, guidata da Vescovi di provata esperienza, ad Ariccia, provincia di Roma, presso la Casa "Divin Maestro", dal 19 al 24 agosto; una seconda parte con gli Esercizi Spirituali Ignaziani guidati da una équipe di Padri Gesuiti, a Camaldoli, provincia di Arezzo in Toscana, presso  la Casa "Oasi Divin Maestro",  dal 24 agosto al 2 settembre.

 

 

"Cari fratelli Vescovi: vi raccomando la cura dell’intimità con Dio, sorgente del possesso e della consegna di sé, della libertà di uscire e di tornare. Essere Pastori in grado anche di rientrare in casa con i vostri, di suscitare quella sana intimità che consente loro di accostarsi, di creare quella fiducia che permette la domanda: “Spiegaci”. Non si tratta di una qualsiasi spiegazione, ma del segreto del Regno. È una domanda rivolta a voi in prima persona. Non si può delegare a qualcun altro la risposta. Non si può rimandare a dopo perché si vive in giro, in un imprecisato “altrove”, andando da qualche parte o tornando da qualche luogo, spesso non ben saldi su sé stessi."

Discorso di Papa Francesco ai nuovi Vescovi - 16 settembre 2016.

 


Ariccia e Camaldoli

19 agosto - 2 settembre 2019

 

- Scambio fraterno sul proprio ministero (19 - 24 agosto 2019 ad Ariccia):

L'obbiettivo centrale dell'incontro è che ognuno dei Vescovi partecipanti, in un ambiente di vera fraternità e di sincero scambio sulle gioie, sulle difficoltà e sulle sfide del ministero episcopale, sia arricchito da una esperienza di autentica condivisione, così da ottenere una maggior consapevolezza della grazia e della responsabilità dell'episcopato.

 

S.E. Mons. Luciano MONARI (Coordinatore)

S.E. Mons. Filippo IANNONE, O. Carm. (Coordinatore)

S.E. Mons. Luciano MONARI (Coordinatore)

Casa "Divin Maestro" ad Ariccia

Casa "Divin Maestro" ad Ariccia

Casa "Divin Maestro" ad Ariccia

Casa "Divin Maestro" ad Ariccia


Esercizi spirituali ignaziani

24 agosto - 2 settembre 2019 a Camaldoli

Le giornate di esercizi prevedono:

  • Proposte di meditazione una volta al giorno
  • Tempi di preghiera personale mattina e pomeriggio
  • Istruzione quotidiana sulla preghiera secondo la pedagogia ignaziana
  • Colloqui personali con le guide (nelle principali lingue)
  • Eucaristia comunitaria
  • Adorazione Eucaristica a fine giornata.

 

Bosco di Camaldoli

Ritiro, Meditazione, Preghiera, Unione a Dio

Rev.do P. Michele LAVRA, S.I., (Coordinatore)

Casa "Oasi del Divin Maestro" a Camaldoli

Sacro Eremo di Camaldoli

Casa "Oasi del Divin Maestro" a Camaldoli

 

 

S. Ignazio di Loyola

Gli esercizi spirituali saranno proposti secondo il metodo di S. Ignazio di Loyola. Negli ultimi decenni è emersa in primo piano l’esigenza del discernimento spirituale: nella vita personale, nella vita ecclesiale e nei nostri ministeri pastorali.

Tale discernimento s’impara anzitutto nella preghiera, vissuta come incontro personale con il Signore. A questo scopo, durante gli esercizi, saranno dedicate alcune “istruzioni” specifiche che accompagnano le proposte comuni per la preghiera al mattino e al pomeriggio. Poi - nel colloquio individuale con uno dei padri gesuiti a disposizione - ogni esercitante potrà comunicare il proprio vissuto e confrontarsi sull’itinerario personale suscitato dalla Parola di Dio. Una preghiera curata secondo i preziosi suggerimenti di S. Ignazio ci educa a distinguere la Voce del Signore da tante altre voci che risuonano dentro e fuori di noi; ci aiuta a riconoscere lo stile con cui Lui agisce nel cuore dell’uomo e nella storia; ci conduce a vivere la nostra vocazione con scelte sempre più evangeliche. “Facendo esperienza personale del Signore e delle sue vie” diventiamo sempre più capaci di riconoscere il nostro Dio all’opera nelle persone che incontriamo e nella storia concreta in cui siamo inseriti.

Gli Esercizi Spirituale hanno un diretto rapporto con la dimensione pastorale della vita del Vescovo come guida della Chiesa diocesana.